Scene da una battaglia sotterranea PDF Stampa E-mail
space

Marzo - giugno 1982: la guerra delle Falkland/Malvine vista da sottoterra. Un gruppo di soldati argentini scava un tunnel nella montagna e lì si intana per sfuggire alla morte. Perchè sono in centinaia a morire: in combattimento ma anche di freddo e di stenti. Si forma così una comunità di "armadilli" (gli animali che scavano sottoterra le loro tane), guidata dai Re Magi, tre soldati che organizzano i turni di guardia, le strategie di sopravvivenza, i baratti di caffè, coperte, cherosene... con gli inglesi in cambio di informazioni. L'esperienza lascerà segni incancellabili nei sopravvissuti. Il reale e il surreale, il drammatico e il comico, si intrecciano senza soluzione di continuità in un romanzo che, senza pretendere di impartire facili e prevedibili lezioni, è un grande atto d'accusa contro la stupidità. 

SCENE DA UNA BATTAGLIA SOTTERRANEA - Rodolfo Fogwill

 
Prima della fine PDF Stampa E-mail
space

"Sì, scrivo questo libro soprattutto per gli adolescenti e i giovani, ma anche per quelli che, come me, si avvicinano alla morte, e si domandano a che scopo e perchè abbiano vissuto e tollerato, sognato, scritto, dipinto o, semplicemente, impagliato sedie". In questo straordinario memoriale Ernesto Sabato ripercorre le tappe salienti della propria vita: la carriera scientifica, la militanza politica, la fuga a Parigi e la boheme artistica, la scelta sofferta della letteratura, la lotta contro la dittatura argentina. E ancora gli incontri con Breton, Tzara, Borges, Camus, Cioran, Che Guevara... Questo libro viene scritto alla soglia dei novant'anni. Sabato ne avrebbe vissuti ancora dieci prima di lasciarci, nell'aprile del 2011, consegnandoci queste pagine che hanno la forza e la purezza delle cose ultime, essenziali.

PRIMA DELLA FINE - Ernesto Sabato

 
Tu non sei come le altre madri PDF Stampa E-mail
space

La Germania degli anni '20, ai tempi della Repubblica di Weimar, è forse il luogo culturalmente più vivo e stimolante dell'intera Europa. Else, circondata da intellettuali e artisti, mariti, figli e amanti, vive i tempi con la voracità di chi chiede tutto alla vita senza dare nulla in cambio. Tutto crolla con l'avvento del Reich, quando Else, ebrea, dovrà fuggire con le figlie all'estero dove conoscerà il terrore, la miseria, ma anche la solidarietà di un mondo a lei ignoto. E il suo sguardo sul popolo tedesco, sugli uomini, su se stessa, muterà radicalmente. La vera storia di Else Schrobsdorff raccontata con passione e lucidità dalla figlia Angelika. 

TU NON SEI COME LE ALTRE MADRI - Angelika Schrobsdorff

 
HHhH. Il cervello di Himmler si chiama Heydrich PDF Stampa E-mail
space

Il 27 maggio 1942, a Praga, due partigiani compiono un attentato contro Heydrich, l'ideatore della Soluzione finale, braccio destro di Himmler. Nei territori del Reich, ormai 'pacificati', un atto del genere è semplicemente impensabile. Costruito come un noir, è il racconto appassionante, rigoroso, di un fatto realmente accaduto, ma è anche l'occasione per l'autore di riflettere sul senso della narrazione storica in quella particolare variante rappresentata dalla forma-romanzo. Con ironia, senza mai annoiare, Laurent Binet 'riflette ad alta voce' su come il racconto va costruendosi: ci svela i dubbi, le incertezze, le evidenze documentali attraverso cui ricostruisce, con pazienza e passione, uno dei momenti più significativi della lotta europea al nazifascismo. 

HHhH. IL CERVELLO DI HIMMLER SI CHIAMA HEYDRICH - Laurent Binet

 
Winesburg, Ohio PDF Stampa E-mail
space

Winesburg, Ohio - cittadina che riecheggia le atmosfere di Spoon River - è la fonte alla quale ha attinto buona parte della narrativa americana del '900. Difficile leggere Steinbeck, Faulkner, Hemingway... su su fino a Carver e Foster Wallace senza riconoscere la matrice originale contenuto in questo grande libro. E' il racconto allo stato puro, la sua misura perfetta. "Il vecchio aveva elencato nel suo libro centinaia di verità. Io non cercherò di riferirvele tutte. C'erano la verità della verginità e la verità della passione, la verità della ricchezza e quella della povertà, della modestia e dello sperpero, dell'indifferenza e dell'entusiasmo (...). Erano le verità a trasformare la gente in caricature grottesche. Il vecchio aveva una sua complessa teoria a questo proposito. Era sua opinione che quando qualcuno s'impadroniva di una verità e si sforzava di vivere secondo essa, allora costui si trasformava in una caricatura, e la verità che abbracciava in una menzogna".

WINESBURG, OHIO - Sherwood Anderson

 
Grazie per il fuoco PDF Stampa E-mail
space

"Io non penso di tornare in Uruguay (...). Sa qual è la cosa migliore per curare la nostalgia? Il comfort". Primi anni '60: l'Uruguay è una semi-colonia degli USA, corrotta e conservatrice. Edmundo Budino, affarista e intrallazzatore, ne è l'emblema. Il figlio Ramon medita di ucciderlo, ma tanto il padre incarna la determinazione del potere, tanto il figlio è il simbolo dell'irresolutezza. Parabola sul confronto tra vecchio e nuovo, tra menzogna e verità, dove ogni confine è incerto e dove le relazioni tra i personaggi del romanzo ci parlano della dialettica tra repressione e ribellione. Mario Benedetti, tra i più grandi poeti latinoamericani del Novecento, è morto a Montevideo nel 2009.

GRAZIE PER IL FUOCO - Mario Benedetti

 
Un uomo solo PDF Stampa E-mail
space

"Lo specchio, più che un volto, riflette l'espressione di una difficoltà. Ecco cosa mi sono fatto, ecco il pasticcio che dio sa come ho combinato negli ultimi cinquantotto anni (...). L'individuo che stiamo osservando lotterà senza tregua fino al crollo. E non per eroismo. Perchè non sa immaginarsi un'alternativa". Ventiquattr'ore nella vita di George, docente universitario che ha perso in un incidente il proprio compagno e che tenta di sopravvivere al baratro che gli si è spalancato davanti. E' ancora possibile alzarsi dal letto, parlare, mangiare, insegnare? Attraverso una scrittura netta e misuratissima Isherwood ci parla della perdita e dell'assenza, di ciò che resta di noi quando ogni gesto sembra aver perso significato. E grazie a una magia che solo i grandi scrittori conoscono, lo fa con leggerezza e ironia. 

UN UOMO SOLO - Christopher Isherwood

 
Notte inquieta PDF Stampa E-mail
space

In una notte dell'ottobre '42 sul fronte russo, alla vigilia della battaglia di Stalingrado, poche ore separano dalla morte un uomo condannato per diserzione. Con lui, e con chi comanderà il plotone di esecuzione, si confronta un cappellano militare dell'esercito tedesco. In poche pagine è condensato un pensiero di grande potenza sul tema della morte e della relazione con l'altro, vista attraverso la lente di un tempo che va finendo, quello che ci resta da vivere. Implacabile la condanna della guerra: "Non si tratterà di odiare (...) la guerra. L'odio, se così si può dire, è un sentimento positivo. Bisogna sconsacrare la guerra. Toglierle ogni incanto. Bisogna inculcare nella coscienza umana la certezza di come sia banale e laido questo mestiere di soldato".

NOTTE INQUIETA - Albrecht Goes

 
Ogni mattina a Jenin PDF Stampa E-mail
space

"Ma anche questa storia, alla fine, si perse nel silenzio". E' la storia della cacciata dei palestinesi dalla propria terra, della perdita dell'identità e della libertà, del massacro di Sabra e Chatila... raccontata dalla voce femminile di Amal, prima figlia e poi madre, cresciuta in un campo profughi di Jenin. Ancora adolescente, grazie a una borsa di studio, ha l'opportunità di trasferirsi negli Stati Uniti, dove cerca di dimenticare gli orrori e i lutti che si è lasciata alle spalle. E sembra riuscirci. Ma la sua è un'identità spezzata, costruita sull'oblio e la rimozione. Sarà la figlia a spingerla a fare i conti con il passato e a tornare nella patria della memoria e degli affetti.

OGNI MATTINA A JENIN - Susan Abulhawa

 
Sopra eroi e tombe PDF Stampa E-mail
space

Nel grande romanzo di Sabato, omaggio a una Buenos Aires inquietante e oscura, si susseguono tre potenti affreschi, indipendenti e insieme comunicanti tra loro: l'amore di Martin per l'epilettica, lunatica, bellissima Alejandra; il delirio di Fernando, padre di lei, che svela il complotto dei ciechi, organizzati in una setta che vuole dominare il mondo; il peregrinare di Bruno, amico di Martin, in una Buenos Aires abitata da anarchici e banditi. Siamo negli anni '50, gli anni del peronismo, ma veniamo sbalzati un secolo prima, per seguire le vicende del cadavere del generale Lavalle e del suo esercito sconfitto, che dall'Argentina passerà in Bolivia... Libro impegnativo, bellissimo, per chi ama perdersi nelle storie, senza sicurezze, senza didascalie. 

SOPRA EROI E TOMBE - Ernesto Sabato

 
L'umanità di uno scienziato PDF Stampa E-mail
space

Vengono finalmente ripubblicati gli scritti di Giulio Maccacaro (1924-1977), medico, scienziato, organizzatore sociale e culturale, fondatore di Medicina Democratica. I temi affrontati riguardano il rapporto tra salute e democrazia, tra sapere e potere, la presunta 'neutralità' della scienza. Riferendosi alla sua opera, l'amico e collaboratore Giorgio Bert scrive: "Il potere, ogni potere, va continuamente stanato e svelato là dove si cela. Combatterlo, significa innanzi tutto mostrarne la presenza, metterlo a nudo; il passo seguente consiste nel facilitare l'ampliamento del campo visivo, le descrizioni multiple, la ricerca di altri mondi possibili, che esistono sempre". E' il libro che un ventenne dovrebbe leggere per capire cosa è stata la stagione delle lotte sociali e politiche in Italia a cavallo tra gli anni '60 e '70. 

L'UMANITA' DI UNO SCIENZIATO. ANTOLOGIA DI GIULIO A. MACCACARO - a cura di Enzo Ferrara

 
Timidezza e dignità PDF Stampa E-mail
space

Elias Rukla, professore di liceo a Oslo, ingaggia un corpo a corpo con la sua classe, proponendo una didattica noiosa, pedante e monocorde. Avrebbe gli strumenti per interessare, se non appassionare, i suoi studenti, ma sceglie di non farlo. Perchè "così è la vita, così è e così dovrebbe essere...". La classe reagisce con ostilità, sfidandolo con una muta resistenza passiva. E in Rukla qualcosa si spezza, portandolo a una crisi di nervi e alla fuga dalla scuola. Questa apertura sul presente ci conduce al passato del protagonista: una parabola che attraversa la giovinezza, gli anni dell'università, l'impegno politico... fino al ripiegamento e all'abbandono di ogni speranza di cambiamento. Perchè "così è la vita". Esistenzialismo in chiave nordica. Glaciale, bellissimo.

TIMIDEZZA E DIGNITA' - Dag Solstad

 
La vita accanto PDF Stampa E-mail
space

La bruttezza di Rebecca, sin dalla nascita, ne segna il destino. Con una madre incapace di accarezzarla e di accudirla, e un padre docilmente imbelle, vive segregata in casa: un malinteso desiderio di protezione la condanna all’isolamento.  Finchè la scuola l’aprirà a un mondo di dolori, di lotte, di relazioni. Quella di Rebecca è la storia, raccontata attraverso una scrittura misurata ed essenziale, della ricostruzione di un sé ferito ma non annientato.  Ed è anche una riflessione sulla verità delle relazioni, sul significato di incontri che possono cambiare il corso della nostra vita. 

LA VITA ACCANTO - Mariapia Veladiano

 
Hotel Baalbek PDF Stampa E-mail
space

Nella Francia occupata del ’42, in un malandato albergo di Marsiglia, si raccoglie un’umanità varia fatta di ebrei in fuga. Alcuni attendono il visto per imbarcarsi ed espatriare, altri sono paralizzati in un’attesa senza speranza, altri ancora si organizzano per unirsi alla Resistenza. In questo microcosmo si intrecciano traffici e storie d’amore, rivalità e solidarietà. L’autore del libro è tra loro e ci racconta con forza visionaria, a metà tra romanzo e reportage, come gli uomini reagiscono di fronte al ‘male assoluto’. 

HOTEL BAALBEK - Fred Wander

 
Homer & Langley PDF Stampa E-mail
space

La parabola di due fratelli che abitano un'enorme villa sulla Quinta Avenue a New York tra i primi del secolo e gli anni '70. Da ricchi rampolli di una famiglia benestante si trasformano in barboni in lotta contro la burocrazia e gli ufficiali giudiziari. Homer è un cieco che ha sviluppato enormemente le proprie capacità percettive e di movimento, Langley è un collezionista, catalogatore e raccoglitore patologico. La casa si trasforma inesorabilmente in un labirinto stipato di ogni sorta di oggetti, dove vivono i due fratelli e dove transitano banditi, musicisti, figli dei fiori...  Uno sguardo allucinato, straniato e insieme lucidissimo, su cinquant'anni di storia americana, raccontata attraverso una scrittura misurata che evita le trappole del grottesco. Una storia vera. 

HOMER & LANGLEY - E.L. Doctorow

 
Le rondini di Montecassino PDF Stampa E-mail
space

Mosaico di storie che si rincorrono tra la primavera del ’44, quando gli alleati assediano le truppe tedesche asserragliate nell’abbazia di Montecassino, e un presente che vorrebbe a cancellare il passato. Chi si oppone a questo oblio ci ricorda che quella guerra fu combattuta anche da indiani, maori neozelandesi, gurka nepalesi, truppe coloniali africane, ebrei polacchi reduci dai gulag… e tra questi ultimi ritrova gli ultimi di oggi. Un grande affresco sulla guerra come orrore irriducibile alle ragioni che l’hanno provocata: “Non basta aver lottato con le armi contro il proprio destino per sapersi al riparo da quanto è accaduto agli altri (…). La guerra stessa non diventa meno orribile solo perché è stata giusta e necessaria”. 

LE RONDINI DI MONTECASSINO - Helena Janeczek

 
L'ombra dell'eunuco PDF Stampa E-mail
space

I tardi anni '60, gli anni delle lotte operaie, delle rivolte nelle università, dell'affermazione dei diritti delle donne... in Spagna sono stati anche gli anni della lotta armata contro la dittatura franchista. E Miquel Gensana, antieroe del romanzo, li ha attraversati con rabbia, paura e generosità. Fino alla svolta, quando tutto cambia, e si ritrova tra le mani una realtà diversa da quella immaginata. Nella nuova Barcellona libera Miquel si afferma come critico nel mondo dell'arte, sentendo però incombere su di sè l'ombra dell'eunuco: la sterilità del critico contrapposta alla potenza creativa dell'artista. Ed è una musica affascinante e insistita quella che accompagna quest'ombra: la musica di Shostakovich, di Schubert, di Alban Berg, di un colpo sparato alla nuca. 

L'OMBRA DELL'EUNUCO - Jaume Cabrè

 
Questo bacio vada al mondo intero PDF Stampa E-mail
space

6 agosto 1974, mentre il funambolo Philippe Petit cammina su un cavo teso tra le Torri Gemelle a più di 400 metri d’altezza, sotto di lui c’è un mondo fatto di storie che si sviluppano, si incrociano, si allontanano e si riannodano. Storie che raccontano l’America del Vietnam, il Bronx degli esclusi e delle puttane, la Manhattan dei fiumi di persone che si sfiorano senza conoscersi… Al centro di questo vortice c’è Corrigan, un folle di Dio, un San Francesco maledetto, che celebra tra gli ultimi l’assurdità e la dolcezza della vita: “Il mondo gira. Sotto i nostri passi incerti. E’ quanto basta”. Pochi libri hanno saputo rendere con tanta forza il sapore di quegli anni. 

QUESTO BACIO VADA AL MONDO INTERO - Colum McCann

 
Second Hand PDF Stampa E-mail
space

“Personalmente trovo che le cose nuove siano noiose. Non hanno storia, non vibrano. Mi sento più a mio agio con le cianfrusaglie, la roba di seconda mano. La parola stessa è rivelatrice: altre mani hanno toccato quell’oggetto”. Richard è un cacciatore di oggetti usati. Nella sua bottega di Detroit tutto viene riciclato e riusato, ogni oggetto ha la possibilità di vivere una seconda vita. Le sue cacce solitarie nei mercatini e nelle svendite hanno il sapore dell’avventura, un’avventura nella quale si butta in modo gioioso e maniacale. Ma una ragazza sta per varcare la soglia della sua bottega… Due cose fanno di Second hand un grande libro: la rara capacità di coniugare il divertimento nella lettura alla profondità dei temi affrontati, e la sapienza dell’autore nel dipingere i personaggi esclusivamente attraverso le loro azioni, secondo la lezione dei classici. 

SECOND HAND - Michael Zadoorian

 
Boy A PDF Stampa E-mail
space

Jack da bambino ha commesso un crimine. Ora ha 24 anni, esce dal carcere in affidamento ai servizi sociali con una nuova identità, per rifarsi una vita. Un giornale scandalistico mette una taglia sulla sua testa: un premio per chi lo rintraccerà. Ispirato a un fatto di cronaca avvenuto in Inghilterra nel 1993, Boy A è una formidabile parabola sullo stigma, sul passato che non ci lascia, sulla possibilità di ricominciare a vivere. 

BOY A - Jonathan Trigell

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 Succ. > Fine >>

Pagina 6 di 7

Lascia il tuo indirizzo mail per iscriverti alla nostra newsletter.
Ti terremo informato sulle attività e gli appuntamenti della libreria!
Dovrai confermare l'iscrizione cliccando sulla mail che riceverai dopo pochi secondi.




la Libreria Linea d'Ombra è in via San Calocero 29 a Milano (MM2 Sant'Agostino)
aperta dal
lunedi al venerdi dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19.30 - il sabato dalle 9 alle 19.30
per contattarci, telefono 028321175 fax 0287245865