Ultimo parallelo PDF Stampa E-mail
space

17 gennaio 1912, la squadra di punta della spedizione di Robert Scott in Antartide raggiunge il Polo Sud. Distrutti dalla fatica, con gli arti congelati, gli esploratori trovano la bandiera norvegese che Amundsen aveva piantato un mese prima, vincendo così la battaglia per la "conquista" del luogo più selvaggio e inaccessibile della terra. E' il crollo. Inizia così il terribile viaggio di ritorno verso il campo base, al quale non arriveranno mai. Mesi dopo verranno ritrovati i diari di Scott e una macchina fotografica: su questi materiali Tuena costruisce un romanzo che è una narrazione rigorosa dei fatti, usando l'espediente di una voce narrante invisibile, un "uomo in più" sempre presente nelle allucinazioni degli esploratori polari. Racconto di grande respiro, appassionante e commovente, che ha il tono epico delle grandi narrazioni classiche.

ULTIMO PARALLELO - Filippo Tuena

 
Americana PDF Stampa E-mail
space

La storia culturale, artistica, politica, sociale... degli Stati Uniti in 300 voci. Un dizionario anomalo, per curiosi e per chi non crede nella separazione delle discipline. Un'opera che ci porta a scoprire l'America del Delta del Missisippi e degli Appalachi, di Thoureau e di Henry Miller, di Charlie Parker e di Tom Waits, dei mormoni e dei telepredicatori, dei massacri di indiani e delle lotte operaie. A coordinare il lavoro Mario Maffi, docente di Letteratura e cultura angloamericana all'Università Statale di Milano. 

AMERICANA. STORIE E CULTURE DEGLI STATI UNITI DALLA A ALLA Z - aa.vv

 
Il manoscritto PDF Stampa E-mail
space

In un Occidente soffocato dal potere dell'Inquisizione, che effetti produce la scoperta e la diffusione di un'opera risalente al I secolo a.C., considerata perduta, nella quale si affermano il primato della felicità e l'affrancamento dalla paura come condizioni naturali dell'uomo? Il Manoscritto di Greenblatt, premio Pulitzer per la saggistica 2012, ci racconta la straordinaria vita di Poggio Bracciolini, umanista e 'cacciatore di libri' vissuto nella prima metà del XV secolo, e della sua più importante scoperta: il ritrovamento in un monastero tedesco dell'ultima copia superstite del De rerum natura di Lucrezio Caro. Questa scoperta rivoluzionerà la cultura europea e da allora il mondo non sarà più lo stesso. Un saggio rigoroso che si legge come un romanzo.

IL MANOSCRITTO - Stephen Greenblatt

 
Il rumore delle cose che cadono PDF Stampa E-mail
space

Antonio conosce Ricardo in una sala da biliardo di Bogotà. Schivo, di poche parole, Ricardo piano piano inizia a rivelare qualcosa di sè alla sua nuova conoscenza. Ma il racconto si interromperà bruscamente, tragicamente. Perchè? A questa domanda Antonio cercherà di dare una risposta e questa risposta diventerà la vita stessa di Antonio. Colombia, primi anni '70, il paese è in mano ai cartelli del narcotraffico, e non si tratta di un contropotere ma del potere reale. Attraverso una scrittura pulita, senza fronzoli, Vasquez costruisce una narrazione a incastri che avvince senza concedere nulla al romanzo di genere e al folklore narcos. 

IL RUMORE DELLE COSE CHE CADONO - Juan Gabriel Vasquez

 
Limonov PDF Stampa E-mail
space

Eduard Limonov sembra uscito da un romanzo di Curzio Malaparte. E' invece un personaggio in carne e ossa, avventuriero, provocatore, politico, scrittore... Ha vissuto un'adolescenza da teppista a Char'kov - dov'è nato, nel 1943 -, per poi trasferirsi a Mosca, espatriare a New York, Parigi, e infine tornare nuovamente a Mosca, dove ha conosciuto il carcere e la fama letteraria. Nel 1992 fonda il Partito Nazional-Bolscevico, oggi fuorilegge; nel 2012 si candida, venendo però escluso, alle elezioni presidenziali russe. Nel frattempo lo troviamo a Vukovar dalla parte delle milizie serbe e, sempre con loro, a cingere d'assedio Sarajevo. Il vitalismo fascista di Limonov lo colloca al fianco dei peggiori criminali di fine secolo, ma il suo esporsi sempre in prima persona fa di lui un perdente singolarmente autentico. Attraverso la sua vicenda, Carrere ci racconta il passaggio dall'Unione Sovietica dell'utopia rivoluzionaria a quella della repressione e del controllo sociale, dalla Russia della perestrojka a quella delle oligarchie e delle mafie.

LIMONOV - Emmanuel Carrere

 
La Compagnia delle Indie PDF Stampa E-mail
space

L'espansione dell'impero britannico a cavallo tra '700 e '800, raccontata attraverso l'inedita prospettiva del collezionismo: "La storia del collezionismo mostra come potere e cultura si intreccino in termini complicati, fortuiti e spesso contraddittori. I collezionisti sono guide eccellenti per chi vuole attraversare le frontiere dell'impero, perchè si misurano attivamente e tangibilmente con altre culture". Nel solco della grande storiografia britannica, un libro che rende 'vivo' il racconto dell'espansione imperialista in India ed Egitto, seguendo le tracce di personaggi centrali e secondari della grande Storia. 

LA COMPAGNIA DELLE INDIE. LA PRIMA MULTINAZIONALE - Maya Jasanoff

 
Il barone sanguinario PDF Stampa E-mail
space

Il barone Ungern von Strenberg nel 1905, durante la guerra civile, è a capo delle truppe bianche. Dopo la vittoria dei bolscevichi ripara in Mongolia con il sogno di creare una teocrazia lamaista in estremo oriente. Si sente l'erede naturale di Gengis Khan: a capo di un esercito di cosacchi, mongoli e tibetani semina terrore e morte al suo passaggio. Uccide e tortura comunisti, ebrei, cinesi e, in un crescendo di follia, i suoi stessi soldati e ufficiali. Conclude la sua parabola in un'aula di tribunale, con indosso una tunica mongola alla quale ha applicato spalline da generale. Tra il pubblico operai e contadini lo osservano seri. Ungern non vede nei loro occhi l'odio che si aspetterebbe: c'è dell'altro, ma a quest'altro non sa dare un nome. Un bellissimo libro di storia, tra biografia e romanzo. 

IL BARONE SANGUINARIO - Vladimir Pozner

 
L'estate senza uomini PDF Stampa E-mail
space

Il marito di Mia vuole prendersi una pausa. La Pausa è una collega francese molto più giovane di lui. Mia crolla, viene ricoverata, poi dimessa, e infine decice di lasciare New York per tornare nel paesino del Minnesota dove è nata. Lì insegnerà poesia a un gruppo di ragazzine adolescenti e frequenterà le anziane e vitalissime amiche della madre. Nell'estate senza uomini che trascorrerà in questo microcosmo di provincia americana ritroverà un equilibrio che le permetterà di rileggere sotto una luce nuova il rapporto con il marito e con l'intero universo maschile. Un'analisi lucidissima sul tema dello squilibrio e sul rapporto di forza che lo genera e lo sostiene. 

L'ESTATE SENZA UOMINI - Siri Hustvedt

 
Il senso della fine PDF Stampa E-mail
space

"Credevamo di aver raggiunto la maturità quando ci eravamo soltanto messi in salvo, al sicuro. Fantasticavamo sul nostro senso di responsabilità, non riconoscendolo per quello che era, e cioè vigliaccheria". Inghilterra anni '60: niente liberazione sessuale o di altro tipo per Tony e i suoi amici, l'adolescenza è cosa ben diversa da come viene dipinta. Il racconto scanzonato, sarcastico, divertito degli impacci di quella fase della vita sembra essere il filo conduttore dell'intero romanzo. Fino a quando, con un brusco scarto narrativo e temporale, veniamo proiettati nel presente di un Tony ormai anziano, che, attraverso un misterioso testamento, vede irrompere nel suo presente i fantasmi del passato. E qui si apre uno scenario del tutto nuovo, dove domina una riflessione acuta sul tempo e sulla sua nemica, la memoria. 

IL SENSO DI UNA FINE - Julian Barnes

 
La tigre PDF Stampa E-mail
space

"Ragazzi, sparpagliamoci un po'. Un istante dopo la radura esplose. Il primo impatto dell'attacco di una tigre non è prodotto dal corpo solido del felino, ma dal ruggito che, oltre a essere rumoroso come un reattore, possiede la misteriosa capacità di riempire lo spazio circostante, in modo tale che chi lo sente non sa dove dirigere lo sguardo". Tra le nevi del Primorje, nell'estremo oriente russo, avviene la caccia a una tigre che, assediata dal taglio delle foreste e dal bracconaggio, si è trasformata in mangiatrice di uomini. Trattato di storia naturale e saggio di antropologia, reportage aderente ai fatti ed emozionante racconto d'avventura, il libro di Vaillant è tutto questo insieme. L'epica della taiga e dei suoi solitari abitanti. Per chi ha amato Dersu Uzala di Arsen'ev, portato sullo schermo da Akira Kurosawa.

LA TIGRE - John Vaillant

 
Il mistero del London Eye PDF Stampa E-mail
space

"Io e mia sorella Kat abbiamo portato nostro cugino Salim al London Eye, la grande ruota panoramica di Londra, perchè non c'era mai stato. Lunedì 24 maggio alle 11.32 lo abbiamo visto salire. Lunedì 24 maggio alle 12.02 la sua capsula ha finito il giro, le porte si sono aperte e tutte le persone sono uscite. Tranne Salim, che si è volatizzato". Ted conta sempre le cose intorno a lui e scruta il cielo per prevedere i cambiamenti atmosferici, ha la fissazione dei numeri e della meteorologia. Quando è agitato sfarfalla le mani e per calmarsi conta i passi che fa o ascolta i bollettini meteologici dei naviganti. Ted non comprende i modi di dire e le battute e non capisce il linguaggio del corpo, fa dunque fatica a relazionarsi con gli altri. Ted è un ragazzino affetto dalla sindrome di Asperger, ed è come se la sua mente fosse governata da un sistema operativo diverso dagli altri. Ma sarà proprio questa diversità il suo punto di forza: la capacità logica di capire e prevedere la realtà considerando le innumerevoli possibilità e punti di vista porterà Ted alla soluzione del mistero della scomparsa di Salim. Età: da 12 anni.

IL MISTERO DEL LONDON EYE - Siobhan Dowd

 
Se ti abbraccio non aver paura PDF Stampa E-mail
space

Si dice che la persona autistica sia chiusa nei suoi riti, necessari per orientarsi nel mondo. Il consueto, il noto, il già conosciuto, sono lo spazio entro cui si muove per sfuggire all'angoscia dell'ignoto e della novità. Lo pensano in molti, e tra questi il medico che ha in cura Andrea, un adolescente bello, alto, con una testa piena di ricci, autistico. Franco, il padre, non ha certezze sull'autismo ma è consapevole del fatto che - dopo innumerevoli tentativi e consulti - una risposta certa non l'ha nessuno. E dunque, in direzione ostinata e contraria, propone al figlio quanto di meno certo e stabile vi sia: un viaggio. Un viaggio di quelli che si nutrono della voglia di ignoto, della curiosità della scoperta: Stati Uniti, in moto, da costa a costa, per poi continuare, inaspettatamente, tra autobus, automobili e aerei da turismo, giù giù fino in Amazzonia. Il loro viaggiare seguirà il ritmo delle intuizioni e dei desideri, che si alterneranno, come in ogni umana esperienza, provocando gioia e rabbia, stupore, sorpresa, sconforto, speranza... ma con un di più di forza e intensità. Perchè il viaggio che fa macinare migliaia di chilometri ad Andrea e a suo padre è anche un viaggio dentro loro stessi. Uno scoprire e uno scoprirsi. Quando ci si cimenta nel racconto di storie così forti accade di utilizzare registri inadeguati: si può scivolare nel patetico o - quasi a volerlo esorcizzare - nel falsamente disinvolto. Trappole in cui non cade Fulvio Ervas, che, attraverso una scrittura pulita ed essenziale, fa un passo indietro, lasciando spazio al racconto dei protagonisti. Questo romanzo nasce dall'incontro dell'autore con Andrea e con suo padre, dall'ascolto attento della loro storia, durato oltre un anno. E che si tratti di un ascolto rispettoso, trasformatosi senza forzature in narrazione, stanno a testimoniarlo i dialoghi tra padre e figlio avvenuti via computer, che Ervas riporta integralmente all'interno del testo. Perchè Franco e Andrea comunicano con la voce, certamente, ma comunicano anche utilizzando schermo e tastiera, ed è qui che il loro dialogo va più a fondo. E' attraverso questo espediente che Andrea rivela la parte più nascosta di sè, quella che in modo diretto, lucido e consapevole, racconta la gabbia in cui è rinchiuso. Dunque ci aspetta la lettura di un libro dolente? No. Rideremo, anche. Questa è una magia. 

SE TI ABBRACCIO NON AVER PAURA - Fulvio Ervas

 
Stoner PDF Stampa E-mail
space

La vita di William Stoner è centrata sull'insegnamento universitario, condotto con perizia, passione, onestà. Ma questa vita, apparentemente grigia e banale - senza relazioni sociali, con una moglie che non lo ama, con una figlia che si allontana progressivamente da lui - è in realtà un'eroica e appassionante lotta che Stoner ingaggia, dentro e fuori l'università, per affermare elementari principi di umanità. E, come a volte accade agli eroi della quotidianità, la sua esistenza è condotta con l'animo riflessivo e dolente di chi sempre dubita delle proprie effettive capacità. Ambientata in Missouri, a cavallo tra prima e seconda guerra mondiale, questa vicenda ci parla della passione caparbia che un 'uomo semplice' mette nell'esperienza dell'insegnamento e nella propria, personale, ricerca di senso. Storia raccontata attraverso una scrittura cristallina, essenziale.

STONER - John Williams

 
Casa PDF Stampa E-mail
space

Iowa, anni '50. Jack il reprobo, lasciato molti anni prima l'anonimo paesino dove è cresciuto insieme ad altri sette tra fratelli e sorelle, torna nella casa in cui ancora vive l'anziano padre, ex pastore presbiteriano della comunità. Jack è ormai un uomo, segnato dalla vita dopo anni di vagabondaggi, alcolismo, carcere, ancora in lotta contro lo stigma che porta su di sè. La relazione tra lui, il padre, e la sorella - la generosa, l'attenta Glory, tornata per accudire il vecchio patriarca - offre una grandiosa rappresentazione della complessità dei sentimenti, dove il gelo convive con la pietà, il giudizio con il perdono, la disillusione con l'amore cieco. Sullo sfondo, come echi che giungono da un altro mondo, le lotte dei neri per la giustizia sociale. Grande scrittura, misurata ed essenziale. 

CASA - Marilynne Robinson

 
Giardino, cenere PDF Stampa E-mail
space

E' lo sguardo dal basso di un bambino, di un figlio, a fare di un uomo un gigante. Ma Eduard Sam, figura centrale del romanzo, a modo suo un gigante lo è davvero. Ispettore delle ferrovie a riposo alle prese con la stesura di un'opera immensa e mostruosa - un orario generale dei trasporti che abbraccia l'intero globo -, è anche un formidabile affabulatore, anarchico e mago, cialtrone e seduttore, sempre in viaggio, sempre in fuga. In un'Europa spazzata dalle guerre e dal vento dell'antismitismo, questa figura emblematica di ebreo errante che si aggira tra Jugoslavia e Ungheria dà vita a uno straordinario romanzo che realizza una grande magia, quella che ci permette di osservare il mondo attraverso gli occhi di un bambino. 

GIARDINO, CENERE - Danilo Kis

 
Come se mangiassi pietre PDF Stampa E-mail
space

"Una donna può benissimo vivere senza un uomo" dice Mubina l'indomani. "Ed è ciò che intendo fare io". Di quando in quando Hasan verrà a trovarla in sogno. Come questa notte. E' apparso fugacemente, per dileguarsi subito dopo. Lei ha fatto per rincorrerlo, ma non riusciva a muovere un passo. In questo libro di rara forza e durezza viene data voce soprattutto alle donne. Sono loro a raccontare la guerra nella ex Yugoslavia. Ci sono i racconti di ieri: la pulizia etnica, gli stupri, la perdita di mariti e figli, la perdita della ragione, la perdita di tutto. E ci sono i racconti di oggi, di chi dedica la propria vita a dare un nome agli scomparsi. Per sopravvivere ricordare, per sopravvivere dimenticare: questa è la dialettica dell'orrore che, pochi decenni dopo Auscwitz, si ripropone, identica, alle vittime di oggi. Un grande reportage del giornalista e scrittore polacco Wojciech Tochman.

COME SE MANGIASSI PIETRE - Wojciech Tochman

 
Scene da una battaglia sotterranea PDF Stampa E-mail
space

Marzo - giugno 1982: la guerra delle Falkland/Malvine vista da sottoterra. Un gruppo di soldati argentini scava un tunnel nella montagna e lì si intana per sfuggire alla morte. Perchè sono in centinaia a morire: in combattimento ma anche di freddo e di stenti. Si forma così una comunità di "armadilli" (gli animali che scavano sottoterra le loro tane), guidata dai Re Magi, tre soldati che organizzano i turni di guardia, le strategie di sopravvivenza, i baratti di caffè, coperte, cherosene... con gli inglesi in cambio di informazioni. L'esperienza lascerà segni incancellabili nei sopravvissuti. Il reale e il surreale, il drammatico e il comico, si intrecciano senza soluzione di continuità in un romanzo che, senza pretendere di impartire facili e prevedibili lezioni, è un grande atto d'accusa contro la stupidità. 

SCENE DA UNA BATTAGLIA SOTTERRANEA - Rodolfo Fogwill

 
Prima della fine PDF Stampa E-mail
space

"Sì, scrivo questo libro soprattutto per gli adolescenti e i giovani, ma anche per quelli che, come me, si avvicinano alla morte, e si domandano a che scopo e perchè abbiano vissuto e tollerato, sognato, scritto, dipinto o, semplicemente, impagliato sedie". In questo straordinario memoriale Ernesto Sabato ripercorre le tappe salienti della propria vita: la carriera scientifica, la militanza politica, la fuga a Parigi e la boheme artistica, la scelta sofferta della letteratura, la lotta contro la dittatura argentina. E ancora gli incontri con Breton, Tzara, Borges, Camus, Cioran, Che Guevara... Questo libro viene scritto alla soglia dei novant'anni. Sabato ne avrebbe vissuti ancora dieci prima di lasciarci, nell'aprile del 2011, consegnandoci queste pagine che hanno la forza e la purezza delle cose ultime, essenziali.

PRIMA DELLA FINE - Ernesto Sabato

 
Tu non sei come le altre madri PDF Stampa E-mail
space

La Germania degli anni '20, ai tempi della Repubblica di Weimar, è forse il luogo culturalmente più vivo e stimolante dell'intera Europa. Else, circondata da intellettuali e artisti, mariti, figli e amanti, vive i tempi con la voracità di chi chiede tutto alla vita senza dare nulla in cambio. Tutto crolla con l'avvento del Reich, quando Else, ebrea, dovrà fuggire con le figlie all'estero dove conoscerà il terrore, la miseria, ma anche la solidarietà di un mondo a lei ignoto. E il suo sguardo sul popolo tedesco, sugli uomini, su se stessa, muterà radicalmente. La vera storia di Else Schrobsdorff raccontata con passione e lucidità dalla figlia Angelika. 

TU NON SEI COME LE ALTRE MADRI - Angelika Schrobsdorff

 
HHhH. Il cervello di Himmler si chiama Heydrich PDF Stampa E-mail
space

Il 27 maggio 1942, a Praga, due partigiani compiono un attentato contro Heydrich, l'ideatore della Soluzione finale, braccio destro di Himmler. Nei territori del Reich, ormai 'pacificati', un atto del genere è semplicemente impensabile. Costruito come un noir, è il racconto appassionante, rigoroso, di un fatto realmente accaduto, ma è anche l'occasione per l'autore di riflettere sul senso della narrazione storica in quella particolare variante rappresentata dalla forma-romanzo. Con ironia, senza mai annoiare, Laurent Binet 'riflette ad alta voce' su come il racconto va costruendosi: ci svela i dubbi, le incertezze, le evidenze documentali attraverso cui ricostruisce, con pazienza e passione, uno dei momenti più significativi della lotta europea al nazifascismo. 

HHhH. IL CERVELLO DI HIMMLER SI CHIAMA HEYDRICH - Laurent Binet

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 Succ. > Fine >>

Pagina 5 di 7

Lascia il tuo indirizzo mail per iscriverti alla nostra newsletter.
Ti terremo informato sulle attività e gli appuntamenti della libreria!
Dovrai confermare l'iscrizione cliccando sulla mail che riceverai dopo pochi secondi.




la Libreria Linea d'Ombra è in via San Calocero 29 a Milano (MM2 Sant'Agostino)
aperta dal
lunedi al venerdi dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19.30 - il sabato dalle 9 alle 19.30
per contattarci, telefono 028321175 fax 0287245865