Tutto potrebbe andare molto peggio Stampa
space

Nell'ottobre del 2012 l'Uragano Sandy colpisce i Caraibi e la costa est degli Stati Uniti. Anche il ricco New Jersey rimane coinvolto nella devastazione: morti e dispersi, case distrutte, attività commerciali cancellate... macerie. Il sessantottenne Frank Bascombe, ex agente immobiliare che proprio sulla costa aveva vissuto e lavorato, si trova a fare i conti con questo genere di macerie: i luoghi, le relazioni, gli affetti... tutto gli parla di ciò che finisce. E lui ce lo restituisce attraverso quattro quadri che compongono un unico racconto, con quel timbro di leggerezza e profondità che solo la grande narrativa americana conosce: "A un certo punto devi semplicemente uscire dal cinema in modo che la gente che viene dopo possa vedere il film". 

TUTTO POTREBBE ANDARE MOLTO PEGGIO - Richard Ford