Narratori delle pianure Stampa
space

Dall'alta Lombardia fino all'Adriatico, lungo la valle del Po, Celati raccoglie trenta brevissime storie nella forma tradizionale del "si racconta che". Trenta novelle che incantano per la loro semplicità e perfezione, dense di echi di altri grandi autori: Cechov per la lezione formale, Sebald per la direzione dello sguardo, Calvino per la levità e l'esattezza... Eppure la poetica di Celati è unica e inconfondibile, tutta centrata sull'adesione alla realtà e sullo sguardo straniato che la osserva. (...) Lui sa che quando muore diventerà una zanzara. I vecchi e suo padre dicevano che le zanzare sono morti che tornano; ma questo forse solo dalle sue parti dove c'erano molte zanzare per via delle paludi. Poi hanno bonificato tutto e prosciugato le valli del delta, e adesso ci sono pochissime zanzare e lui non sa cosa può succedere. 

NARRATORI DELLE PIANURE - Gianni Celati