HHhH. Il cervello di Himmler si chiama Heydrich Stampa
space

Il 27 maggio 1942, a Praga, due partigiani compiono un attentato contro Heydrich, l'ideatore della Soluzione finale, braccio destro di Himmler. Nei territori del Reich, ormai 'pacificati', un atto del genere è semplicemente impensabile. Costruito come un noir, è il racconto appassionante, rigoroso, di un fatto realmente accaduto, ma è anche l'occasione per l'autore di riflettere sul senso della narrazione storica in quella particolare variante rappresentata dalla forma-romanzo. Con ironia, senza mai annoiare, Laurent Binet 'riflette ad alta voce' su come il racconto va costruendosi: ci svela i dubbi, le incertezze, le evidenze documentali attraverso cui ricostruisce, con pazienza e passione, uno dei momenti più significativi della lotta europea al nazifascismo. 

HHhH. IL CERVELLO DI HIMMLER SI CHIAMA HEYDRICH - Laurent Binet