Oltre il fiume Stampa
space

"Dio sa che Gee's Bend non è mai stata perfetta, ma per tanti anni ha visto le sue donne indaffarate a cucire trapunte, mentre gli uomini spingevano l'aratro con fierezza. Se si può chiamare paradiso una penisola reclusa dal mondo dove tre quarti degli abitanti vivevano al di sotto della soglia di povertà, allora Gee's Bend era un paradiso, perchè era una famiglia". Mary Lee, una donna nera di 63 anni, racconta - oggi - un pezzo d'America che sembra uscito dal XIX secolo. Perchè a Gee's Bend in Alabama, il paese dove gli ex-schiavi vivono sui terreni dei vecchi padroni, il tempo si è fermato. Solo neri al di qua del fiume, i bianchi al di là. Ora si parla di un traghetto che potrebbe unire le due sponde... Con questo formidabile reportage J.R. Moehringer vinse nel 2000 il Premio Pulitzer per il giornalismo. 

OLTRE IL FIUME - J.R. Moehringer