Stampa
space

PAESAGGI CELESTI

"Paesaggi celesti" è l'autoritratto definitivo di uno dei massimi artisti contemporanei. Un attraversamento dei paesaggi e delle visioni che hanno composto l'immaginario di Anselm Kiefer, guidato dalle sue stesse parole disseminate nelle interviste selezionate dal critico Germano Celant tra il 2019 e il 2020 e dal suo studio, che ne ha portato a termine il lavoro dopo la scomparsa. Pagina dopo pagina, racconto dopo racconto, Kiefer dà vita a una gemmazione di immagini e ricordi: descrive con precisione il suo lavoro e le sue convinzioni sull'arte e il ruolo dell'artista; indaga il suo rapporto con i maestri, la letteratura e il mito, il sacro e la materia; apre le porte dei suoi atelier spiegando in che modo li ha scelti e abitati; ripercorre le tappe della sua carriera dagli anni settanta a oggi, dalla provocatoria serie "Occupazioni", in cui posa nell'atto di fare il saluto nazista in diverse località europee, a tele come "Märkischer Sand", in cui la sabbia fa le veci del colore, fino alle gigantesche architetture di cemento e piombo dei "Sette palazzi celesti". Quest'opera illumina in modo inedito il cammino artistico e umano di Kiefer lungo oltre cinquant'anni di creazioni e sperimentazioni, mostrandolo nel suo ostinato tentativo di edificare, a partire dalle rovine, ponti tra passato e futuro, storia e spiritualità, vita e morte. Di liberare le scintille di luce sepolte nella terra per farle ascendere verso l'oscuro del cielo.

Anselm Kiefer, Paesaggi celesti, il Saggiatore, € 32,00